Il modello a rete nei servizi professionali: Socialbiz e gli altri

luglio 26, 2011 9:35 am | POSTED BY lorenzorattazzi

Come forse sapete, SocialBiz nasce per fornire servizi innovativi e di qualità attraverso una rete di professionalità diverse ma complementari.

Ci fa molto piacere leggere che Ross Dawson, uno dei più influenti social strategist a livello mondiale, in un suo recente post, osservi come il modello a rete si stia affermando anche nelle società di servizi di maggiori dimensioni.

Questa sorta di “virtualizzazione” dei team di consulenti è stimolata dalla ricerca delle migliori competenze e dei giusti stimoli all’innovazione, ed anche i clienti di maggiori dimensioni si stanno rendendo conto che la qualità dei servizi spesso è più facilmente ottenibile ricorrendo a a fornitori “non convenzionali” rispetto ai soliti nomi altisonanti che spesso si caratterizzano soltanto per un “cookie cutter” approach (per chi non conoscesse questa curiosa espressione idiomatica significa “fare le cose con lo stampino”).

SocialBiz cerca di portare valore con un approccio collaborativo, investendo sulla reciproca conoscenza tra i membri della rete, con la consapevolezza che all’inizio gestire progetti con questa modalità è più faticoso, ma alla lunga paga, ed è anche più divertente…

Sarebbe bello sapere che cosa ne pensano i potenziali clienti, soprattutto nella fascia delle imprese di medie dimensioni.

Leave a Reply